jump to navigation

Arch e la leggerezza dell’essere… martedì 12 febbraio 2008

Posted by greenrabbit in #LinCom, Arch, Distro, KDE, KDE4.
trackback

Ieri in chat verso le 18 e 30 saluto i ragazzi perchè ormai ero deciso a passare ad ARCH, quindi metto il cd dentro il pc e riavvio il computer e inizia la mia odissea, la prima cosa che faccio è partizionare manualmente l’hard disk in questo modo:

32 Mb /boot

256 swap

130 Gb di root (spero che basti)

inizio l’installazione scegliendo  la modalità CD e non ftp, tutto bene fino alla fine, scelgo grub come boot manager e riavvio, mi esce la splendida schermata di grub e subito inizia a caricare il sistema con la scritta del kernel che riportava tra parentesi No Panic!…ma come una manna dal cielo mi da un errore dicendomi che non riesce a leggere nella partizione hda3 e sfido io che non ci riesce non esiste??? allora riavvio il pc  e grub non ne vuole più sapere di avviarsi, allora ripeto l’installazione per la seconda volta ed idem… alla terza volta ho imparato che durante l’installazione di arch è cattiva cosa spostarsi nei menu precedenti perchè  si ingrippa da sola mani e piedi… ripeto l’installazione per l’ennessima volta sempre utilizzando il cd ma stavolta alla fine scelgo lilo riavvio ed il sistema parte (e li penso 1 a 0 per me) ma avevo cantato vittoria troppo presto perchè per andare avanti dovevo installare xorg e kde e mi serviva la rete… e chi si ricordava in che file si imposta l’ip gataway e dns… ma dopo mezz’ora di ricerca li ho trovati solo che non mi pingava google dopo altri smanettamenti ho scoperto che nel file dove si inserisce l’ip e tutto il resto davanti a gatawey c’è un punto esclamativo che VA TOLTO per chi non usa DHCP, e la rete fu 😀

Allora inizio subito a dare i primi comandi aggiorno pacman metto xorg e lo configuro installo kdemod e riavvio… ma purtroppo di nuovo il buio lilo non mi dava errori semplicemente faceva riavviare il pc subito dopo la sua schermata… e reinstalliamo tutto da capo  ma stavolta tra me e me penso “mo ti frego io” invece di utilizzare l’installazione dal cd installo tutto da ftp riavvio e per magia eccomi qui XD

In realtà gli errori che ho trovato non sono solo quelli ho scoperto che installando dei font mi cambiava i permessi alla cartella di /tmp e non mi faceva più loggare in kde, poi il locale era totalmente sballato, kdesvn-build non ne voleva sapere di prendersi il file di configurazione.

Ma ora tutto funziona… dimenticavo ieri notte alle 3 quando ho staccato il pc sono andato a letto ma non ho dormito… che stress immagino cosa mi poteva succedere se mettevo Gentoo mo stavo ancora cercando di capire dove mettere il cd XD

Annunci

Commenti»

1. LuNa - martedì 12 febbraio 2008

eheh 🙂
non so da che distribuzione vieni, ma il passaggio ad arch è traumatico un pò per tutti, un po come andare a mettere le mani la prima volta sulla slack 🙂
D’altro canto, dalla tua hai la grande facilità di customizzazione e personalizzazione. Molto buono secondo me il file di configurazione unico per tutto e pacman che ti fa fare praticamente tutto quello che vuoi incluso distruggere le dipendenze senza per’altro incasinare il database dei pacchetti (puoi estrapolare via qualsiasi cosa senza che si lamenti mai, provare per credere).
Molto da smanettoni, per chi ama veramente linux.
Buon divertimento 😀

2. LuNa - martedì 12 febbraio 2008

p.s. = 32 di boot è un troppo stretta è, se ci metti i kernel 🙂

3. greenrabbit - martedì 12 febbraio 2008

Ho messo 32 perchè era consigliata così… non ho mai fatto una partizione per il boot, e ora capisco perchè dopo l’aggiornamento del kernel mi si sputtanava 😛

Comunque sono quasi due anni che uso ubuntu e non ero allenato per una cosa del genere XD

Adesso sta andando benissimo 🙂 speriamo che continui così 😛

4. KingRA - martedì 12 febbraio 2008

Wow una odissea! Ti farò sapere quando ci proverò io! Eheh spero che da debian il passaggio non sia così ostico!
Ps:sto scrivendo dal cellullare con opera mini ed il sito su vede che una bellezza!
Ciao ciao!

5. LuNa - martedì 12 febbraio 2008

no no, non è ostico con un po di applicazione

come dicevo ieri, il wiki di arch è fenomenale, ha una sezione “newbie” che ti fa installare il tutto in modo indolore, ed il tutto è spiegato perfettamente. credo greenrabbit possa confermare 🙂

6. greenrabbit - martedì 12 febbraio 2008

No non è ostica come distro, però se vieni anche tu da ubuntu ti consiglio di leggerti per bene tutti i wiki che ti possono servire durante l’installazione 🙂

7. doppiavu - martedì 12 febbraio 2008

arch non l’ho mai provata, ma ho usato per molto slackware e ora uso felicemente gentoo, credo che un po’ tutti abbiano avuto le loro odissee, però credo che senza di esse sarebbe molto meno divertente 😛

mi ricordo la prima volta che ho messo gentoo, avevo 2 computer: la cavia e uno in rete per seguire la guida online e per essere pronto a cercare sul forum di gentoo…

però ne è valsa abbondantemente la pena 😉

8. AAAle - martedì 12 febbraio 2008

Piccolo tips, se hai problemi di questo tipo, prendi un live cd e fai un chroot nel sistema.
Magari bastava solamente cambiare un file di configurazione 🙂
Gentoo da esperienza… lo avrò fatto 1000000 volte per sistemare le installazioni che distruggevo 😀

9. LuNa - martedì 12 febbraio 2008

gran bella comodità chroot
io ci installo pure le distro spesso e volentieri
🙂

10. /V - martedì 12 febbraio 2008

Fa sempre piacere sapere che c’e’ gente impavida che decide di abbandonare le facili coccole di ubuntu per lanciarsi nelle piu’ difficili (ma piu’ gratificanti a mio avviso) coccole di arch.

Vedrai che non te ne pentirai, quasi la stessa flessibilita’ di gentoo con la rapidita’ di un gestore di pacchetti binario.

Consiglio: se vuoi veramente cominciare a divertirti con i pacchetti installa yaourt, un’alternativa a pacman che gestisce anche i pacchetti sorgente presi da AUR.

E soprattutto non scordare KDEMod, la chicca per tutti gli amanti di Arch!

11. greenrabbit - martedì 12 febbraio 2008

@ /V provo subito yaourt 🙂

Mi sta succedendo una cosa strana, Kde4 non mi funziona come dovrebbe 😦 non mi apre più le cartelle sul desktop e non mi fa partire le applicazioni che ho installato… spero che sia un problema di aggiornamento 🙂

12. LuNa - mercoledì 13 febbraio 2008

Kde4 non mi funziona come dovrebbe

Kde4 non funziona come dovrebbe, leva il mi, almeno per il momento 🙂

13. /V - mercoledì 13 febbraio 2008

Beh se non hai fretta di porvare KDE4 puoi sempre divertirti con KDEMod, la versione custom di KDE 3.5 solo per Arch…

14. greenrabbit - mercoledì 13 febbraio 2008

@LuNa a dire il vero prima MI funzionava bene 😛 problabimente c’è qlche aggiornamento che non va oppure sono io che ho commesso qlche errore 🙂

@/V sto usando kdemod XD

Ho risolto l’errore del grub, stanotte mi sono sognato la soluzione XD

15. kasmol - lunedì 18 febbraio 2008

Bah l’installazione di arch può essere ostica solo per un niubbo che è alle prime armi con linux, ma sul wiki sta spiegato alla perfezione tutto quello che si deve fare per installare arch, anche che si modifica tutto in rc.conf e che si doveva levare il punto esclamativo, è chiaro che se si prova ad installarla senza neanche documentarsi si possono avere problemi durante l’installazione.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: